Su di me – La Storia di CucinaLi

Ciao, sono Andrea!

Ingegnere in sistemi di comunicazione e analista web di professione, cucino e scrivo ricette per passione nel mio tempo libero. Più per necessità che per “vocazione”, ho iniziato a spadellare quando sono uscito di casa ai tempi dell’università.

Conservo ancora il primo regalo che mi fece mia madre: un ricettario scritto a mano con i suoi piatti forti. Dalle torte salate ai primi di pasta, i risotti, i secondi e i dolci: ce n’era parecchia di strada da fare per me… Oggi lei è una delle mie principali “fans” e segue tutte le mie ricette, il che mi rende molto fiero ovviamente 🙂 …su alcuni piatti però lei è ancora imbattibile: la mamma resta sempre la mamma!

Il mio primo cavallo di battaglia erano le farfalle con zucchine e zafferano. Se vi invitavo a cena, c’era un buon 90% di probabilità che quello sarebbe stato il primo piatto del menù!

La storia di CucinaLi (da Rapowder al Blog)

In parallelo, la mia passione per la tecnologia mi ha portato a creare un sito molto prima che blog e social networks invadessero il web 2.0.

Correva l’anno 1996 e Geocities era il modo più comune per pubblicare un sito senza un soldo. Pensate che vi davano “ben” 15 MB di spazio gratuito: adesso non potreste caricarci neanche 5 foto del cellulare, giusto per darvi un’idea!

Per avere una pagina web non bastava essere un Gianluca Vacchi qualunque e i telefonini di allora non sapevano manco cosa fosse il web. Gli sms si scrivevano su una riga e senza smileys ed erano pieni zeppi di abbreviazioni per risparmiare caratteri.

L’indirizzo della mia prima pagina era geocities.com/rapa77, che non ha nulla a che fare con la mia data di nascita ma era il primo numero che mi era stato proposto per l’URL dato che /rapa era già occupato. Conteneva foto stupide, barzellette e orribili GIF animate, che chissà come sono tornate di moda. Giusto per farvi capire, questa era l’immagine nella testata della mia pagina… no comment 🙂

bart-showing-ass

I 15 MB di rapa77 non bastavano più e così aprii rapa80, rapa81 e rapa82 per salvare i files, ma avevo bisogno di più spazio. Nel 2001 comprai quindi il dominio “rapowder.ch” e un amico mi “ospitò” sul server di suo padre dato che non potevo ancora permettermi un server “tutto mio”…

C’erano un guestbook, un forum, gallerie foto, video stupidi e anche un’applicazione che avevo programmato e permetteva di mandare sms gratis (non proprio super legale…). La gente mi mandava foto e video stupidi via email e io pubblicavo i migliori ogni settimana, il che aveva creato delle rubriche che mi permettevano di aggiornare il sito molto spesso e anche i visitatori si moltiplicavano.

Poi venne Facebook e la pagina cominciava a non avere più tanto senso visto che ognuno poteva pubblicare quello che voleva senza bisogno del mio sito …anche essendo un Gianluca Vacchi qualunque.

In modo da poter documentare le nostre avventure e pubblicare i nostri pensieri, nel 2006 aprii un blog come sottodominio di rapowder (blog.rapowder.ch), sul quale sia io che i miei amici più stretti scrivevamo a turno. Qualcuno dei miei articoli non inerenti alla cucina è ancora disponibile nelle ultime pagine dell’archivio di questo blog.

La storia di CucinaLi nasce infatti dalle spoglie di blog.rapowder.ch nel 2015, quando un’amica mi ha chiesto perché avevo smesso di scrivere dopo aver letto il mio post sugli hashtag. Dato che negli ultimi anni la mia passione per la cucina non ha fatto che aumentare, mi sono detto che pubblicare le mie ricette sarebbe stato un buon modo per continuare a scrivere e auto-spronarmi a cucinare settimanalmente qualcosa di nuovo.

Per quanto riguarda la mia cucina, prediligo i piatti a base di pesce ma non ho proprio un chiodo fisso e tendenzialmente sono aperto a tutto. L’unica cosa su cui raramente faccio compromessi è la stagionalità degli ingredienti. Odio i prodotti importati fuori stagione, non solo perché tengo all’ambiente, ma anche perché il gusto di questi prodotti nei periodi dell’anno in cui non dovrebbero crescere non è lo stesso.

Il primo ricettario che ho pubblicato (scaricabile gratuitamente da qui) non si chiama “4 stagioni +1” mica per niente…

Il risultato del primo anno di “food blogging” comunque è un fedele pubblico di lettori che non fa che crescere e mi motiva a continuare a scrivere!

Buona lettura,
Andrea

Contatto

Se volete scrivermi per collaborazioni, commenti o domande andate alla pagina di contatto.

Potete anche seguirmi sui social network

Oppure iscrivendovi alla mia Newsletter!