Tonno in crosta di pistacchio, songino e vinaigrette di pompelmo e miele

Vota la Ricetta!

Il mio voto alla ricetta
recipe image
Ricetta
Tonno in crosta di pistacchio, songino e vinaigrette di pompelmo e miele
Data di Pubblicazione
Tempo di Preparazione
Tempo di Cottura
Tempo Totale
Voto Medio dei Lettori
51star1star1star1star1star Based on 3 Review(s)

La ricetta di oggi è veramente super semplice: il tonno in crosta di pistacchio su letto di songino e vinaigrette di pompelmo è miele è quasi un assemblaggio e l’unica cosa a cui dovrete fare attenzione sarà quella di non cuocere troppo il tonno 😉

Per dare un sapore particolare al tonno, ho mischiato alla granola di pistacchio dei grani del paradiso, una spezia (non proprio facile da reperire) molto usata in Ghana e dal sapore piccante e pungente (come il pepe) con un leggero sentore di zenzero e il profumo che ricorda vagamente il cacao. Se avete letto la mia newsletter sulle spezie dovreste già sapere di cosa si tratta. Altrimenti iscrivetevi subito gratuitamente, a meno che non vogliate perdervi altri contenuti esclusivi 😉

Il letto del piatto è fatto con il songino (o formentino), che sarà anche l’insalata più cara di tutte, ma a me piace moltissimo e in questo periodo la faccio spesso con l’uovo sodo o con i gamberoni! Nel caso in cui non ve ne foste accorti, al momento è anche una delle poche di stagione.

L’inverno è anche periodo di agrumi e ho quindi deciso di fare una vinaigrette un po’ diversa dal solito, usando pompelmo, miele, olio, sale e pepe. Passiamo alla ricetta?

Ingredienti (per 4 persone)

  • 600 g di filetto di tonno
  • 50 g di granola di pistacchi
  • 2 Cc di pangrattato
  • 1 pompelmo rosso
  • 2 cc di miele d’arancio
  • 2 Cc d’olio extravergine d’oliva
  • 10 grani del paradiso (in alternativa usate il pepe)
  • Germogli di cipolla

Preparazione

Premetto che il tonno che vedete nella foto è un filetto tagliato a “mattonella” che trovate generalmente dai pescivendoli con il banco del sushi. Si tratta infatti del cuore del filetto del tonno e la forma permette di affettarlo al meglio per farne dei nigiri o del sashimi. Oltretutto è sempre abbattuto in modo che lo si possa mangiare crudo senza rischi.

Se non lo trovate così, non vi preoccupate: potete semplicemente farvi tagliare un filetto bello spesso e poi tagliarlo longitudinalmente in 2 parti.

Iniziate mischiando in una ciotola la granola di pistacchio, il pan grattato e i grani del paradiso (o pepe) macinati o pestati in mortaio.

Ungete il tonno con olio e sale e poi passatelo nella panatura che avete appena preparato. Non badate all’immagine di sinistra, sono stato un po’ sbadato e mi sono dimenticato di ungerlo… l’ho fatto comunque, ma dopo la foto 😉

Preparate la vinaigrette spremendo un pompelmo rosso e emulsionandolo con l’olio e il miele e insaporendo con sale e pepe q.b.

Scaldate un po’ d’olio in una padella e scottatevi il tonno ca. 30-40 secondi per lato (sui 4 lati). Potete cuocerlo anche di meno, dipende come vi piace.

 

Fate un letto con il songino, adagiatevi sopra il tonno tagliato a fette spesse, condite con la vinaigrette e aggiungete dei germogli di cipolla.

Buon appetito!

tonno in crosta di pistacchio su letto di songino, vinaigrette di pompelmo e miele e germogli di cipolla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *