Piccola parentesi sull’immagine di copertina del post: dato che oggi si parla di NONNE, trattasi di un omaggio all’indimenticabile nonna di Tello, che ormai ci guarda dal cielo dopo 105 anni di vita (!!!), 10 dei quali trascorsi come incontrastata mascotte di rapowder! No, quella non è una nonna a caso presa da internet, ma la foto al suo 100-esimo compleanno 😉

rapowder-nonna

Detto ciò, oggi vorrei aprire una nuova rubrica, con ricette che non troverete in nessun libro stampato: quelle ricette che, più che istruzioni, sono delle linee guida fatte di espressioni come “a occhio”, “quanto basta”, “finchè è pronto”. Sto parlando di quelle ricette che si tramandano di generazione in generazione, e guai a divulgarle al di fuori della famiggggghiaaaa. Sto parlando delle ricette della NONNA, che si scrive tutto maiuscolo se no ti da due sganassoni per la mancanza di rispetto!

Se siete fortunati come me, avete una mamma che ha minuziosamente tradotto i “quanto basta” e gli “a occhio” in grammi e decilitri. La ricetta della nonna sarà comunque sempre diversa. Del resto si sa, il loro obiettivo è quello di obbligarvi a sedere alla loro tavola per ritrovare quei sapori!

Ovviamente, in rispetto totale del primo comandamento delle ricette della nonna, l’appena menzionato “non divulgare le ricette al di fuori della famiglia”,  io vi darò quasi tutti gli ingredienti con quantità “nonnesche”. Lo so, è una truffa, ma un segreto è un segreto…

DSC_1339

Premetto però che la vinaigrette (meglio conosciuta come “salsa per l’insalata”) di mia nonna è leggendaria, e non ci sono cazzi per le altre nonne mi spiace 😉 ma con un po’ di fortuna e fiuto culinario riuscirete a riprodurre qualcosa di simile. Buon divertimento, sono curioso di sentire i vostri risultati.

Ingredienti “nonna-style”

  • un po’ di olio d’oliva
  • un po’ di olio di colza
  • un po’ di quell’altro olio, quello li nello scaffale in alto a destra
  • un po’ di aceto di mele
  • un po’ di aceto di vino rosso
  • un po’ di aceto balsamico bianco
  • un po’ di aceto balsamico rosso
  • sale quanto basta
  • qualche cucchiaio di Aromat
  • una grattata di pepe
  • qualche spruzzo di un ingrediente segreto
  • un po’ di sale di cipolla
  • un po’ di sale d’aglio
  • un po’ di zucchero
  • uno “stronzino” di senape
  • un po’ di senape a grani
  • un altro ingrediente segreto
  • del brodo vegetale

Procedimento

Unire tutti gli ingredienti e frullarli col mixer per qualche minuto! Vi do un aiutino, il colore dev’essere più o meno cosi.

DSC_1341

Buona fortuna!
Rapowder

PS: per le ricette esatte vi consiglio di cambiare rubrica 😉

Andrea
Seguimi

Andrea

Autore Principale at CucinaLi
Consulente informatico di professione, cuoco per passione, ideatore di #BilanciaLi e autore principale di CucinaLi. Orgoglioso padre di un giovanotto classe 2015 ritaglio qua e la tempo libero per ideare e scrivere le mie ricette e farvi ingolosire con i miei gelati!
Andrea
Seguimi