Rieccomi! Mettiamo da parte un attimo il gelato, protagonista del mese di gennaio su CucinaLi, e torniamo ad occuparci di piatti salati. Che ne dite di tuffarci un po’ nel mare e cucinare qualcosa col pesce? Piatto di una semplicità imbarazzante 🙂

Se siete amanti del “sapore di mare” non dovete assolutamente perdervi il prossimo numero di CucinaLmente (quindi abbonatevi ora perchè arriverà nelle prossime settimane), completamente dedicato al pesce. Ho infatti intervistato un amico pescatore e mi sono fatto dare qualche consiglio su alcuni pesci che generalmente non sono in cima alla lista di quelli più richiesti. Come sceglierli, da dove arrivano, cuoriosità e, ovviamente, qualche ricetta facile per consumarli! Iscriversi non costa nulla e la newsletter arriva al massimo una volta al mese 😉


Ma passiamo alla ricetta di oggi!

Ingredienti (per 4 persone)

Pasta
  • 500 g di mezzi rigatoni trafilati al bronzo (preferiteli alla “pasta normale”, la differenza in cottura si sente)
  • 1 limone non trattato
  • prezzemolo riccio fresco
Ragù di pesce
  • 250 g di filetto di scorfano
  • 150 g di seppie
  • 4-6 gamberoni crudi (privati del carapace)
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 scalogno
  • olio extravergine d’oliva
  • peperoncino (opzionale)
  • vino bianco per sfumare
Fumetto
  • carapaci dei gamberoni
  • acqua fredda q.b.
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1/2 porro
  • olio extravergine d’oliva
  • vino bianco per sfumare

Procedimento

Sgusciate i gamberoni e tenete da parte i carapaci per farne un fumetto rapido, che servirà ad inumidire un po’ il ragù di pesce.

Rosolate uno spicchio d’aglio con un goccio d’olio in un pentolino e poi tostatevi i carapaci dei gamberoni per 1 minuto, aggiungete il ciuffo verde di un porro lavato e tagliato grossolanamente e tostate ancora 1 minuto.

tostare i carapaci dei gamberi tostare i carapaci dei gamberi

Sfumate con vino bianco e lasciate evaporare. Coprite con acqua fredda e lasciate cuocere a fuoco medio per 15-20 minuti, il tempo di preparare tutto il resto 😉

tostare i carapaci dei gamberi tostare i carapaci dei gamberi

Preparate il pesce per il ragù, tagliando tutto a tocchetti e mettete l’acqua della pasta a bollire, perchè si cuocerà tutto molto in fretta (5-10 minuti lo scorfano, 1-2 minuti gamberi e seppie) quindi riuscirete a fare tutto in parallelo.


Fate rosolare aglio e scalogno con un po’ d’olio extravergine d’oliva, poi aggiungete lo scorfano e fatelo rosolare a fuoco medio.

I mezzi rigatoni trafilati al bronzo cuociono in 11-12 minuti, quindi buttate la pasta adesso (cuocetela in abbondante acqua salata).

Scolate i carapaci dal fumetto e bagnate il ragù con un mestolo di liquido. Regolate di sale e pepe.

2 minuti prima di fine cottura della pasta aggiungete seppie e gamberi e fate cuocere a fuoco vivace. Se necessario, bagnate con ancora un po’ di fumetto.

La pasta è pronta quando, sezionando un rigatone, si presenta ancora un filino bianco-trasparente (della parte centrale della pasta che è di fatto ancora leggermente cruda). Per gli amici d’oltralpe: this is what we call “PASTA AL DENTE” 🙂

ecco cosa significa pasta "al dente"

Potete scolarla e aggiungerla al ragù al momento in cui è pronta, oppure scolarla 1 minuto prima e risottarla ancora 1 minuto nel ragù aggiungendo 1 mestolo d’acqua di cottura (o ancora un goccio di fumetto). La pasta praticamente finirà di cuocersi e mantecherà nel proprio amido.

Servite con una grattugiata di scorza di limone e una spolverata di prezzemolo tritato.

 Mezzi rigatoni al ragù di scorfano, seppie, gamberi e lemon zest

Il mio voto alla ricetta
recipe image
Ricetta
Mezzi rigatoni al ragù di scorfano, seppie, gamberi e lemon zest
Autore
Data di Pubblicazione
Tempo di Preparazione
Tempo di Cottura
Tempo Totale
Voto Medio dei Lettori
51star1star1star1star1star Based on 2 Review(s)
Andrea
Seguimi

Andrea

Autore Principale at CucinaLi
Consulente informatico di professione, cuoco per passione, ideatore di #BilanciaLi e autore principale di CucinaLi. Orgoglioso padre di un giovanotto classe 2015 ritaglio qua e la tempo libero per ideare e scrivere le mie ricette e farvi ingolosire con i miei gelati!
Andrea
Seguimi