La ricetta di oggi è letteralmente un’improvvisazione del weekend: stavo provando a cuocere gli asparagini bianchi di Cantello in CBT (cottura a bassa temperatura sottovuoto) per farne una versione agro-dolce e allo stesso tempo avevo 3 uova da mangiare perchè prossime alla scadenza.

Con le uova mi sono detto: faccio una frittata come antipasto, ma avendo solo una padella molto grande, 3 uova si sono estese parecchio creando una frittata molto sottile. Mi è venuto naturale provare ad arrotolarla creando dei maki per renderla più appetibile. Una volta messi su un piatto mi sembravano un po’ insignificanti così ho provato ad aggiungere una rosetta di maionese e un cucchiaino di asparagi tagliati sottilissimi: oltre ad essere molto carini, che bomba ragazzi!

Ecco perchè per questa ricetta non ho fatto molte foto, ma le ho fatte solo a posteriori con quel che mi restava della “mise en place”, ma vedrete è facilissimo da fare (infatti vi do la ricetta con gli asparagi cotti in acqua bollente, non CBT)!

Andiamo a vedere la ricetta?

Ingredienti (per 4 persone)

  • 4 uova
  • 4-5 asparagi bianchi (di Cantello)
  • Acqua 5 dl
  • Sale 5 g
  • Aceto bianco balsamico 50g
  • Zucchero 40g
  • Maionese q.b.

Procedimento

Per questa ricetta ho usato gli asparagi(ni) bianchi di Cantello, che non conoscevo e mi ispiravano parecchio. Sono molto fini e sareste tentati di credere che siano tenerissimi, ma vale la stessa regola che per quelli più grossi: la metà superiore dell’asparago è più tenera, mentre quella inferiore è molto fibrosa e si presta meglio per un brodo o una una crema (frullata e filtrata) che per il consumo “al dente”.

  • Lavate li asparagi
  • Rompeteli a mano: si taglieranno esattamente nel punto in cui la parte inferiore sarà legnosa e quella superiore, la punta, più tenera
  • Per questa ricetta tenete solo le punte

Portate a ebollizione la soluzione di acqua, aceto, sale e zucchero e cuocetevi le punte di asparago per 8 minuti per infondere nell’asparago un gusto agro-dolce. Fermate la cottura scolandoli e immergendoli in acqua fredda (o meglio, in acqua e ghiaccio).

Piccola parentesi CBT: per un risultato ottimale e un sapore agrodolce più intenso potete cuocere gli asparagi CBT (86 °C per 18 minuti) condizionati sottovuoto con una soluzione agrodolce (100g acqua, 50g aceto bianco, 5g sale, 40g zucchero).

Preparate una frittata in una padella antiaderente larga (se ce l’avete, meglio ancora se quadrata): fate sciogliere una noce di burro, poi sbattete le uova, insaporite con sale e versate sulla padella. Dovete ottenere una frittata molto bassa.

Fate scivolare la frittata su un tagliere, fatela intiepidire e poi arrotolatela come un tappeto 🙂 Infine, tagliate dei “maki” (piccoli rotolini come quelli del sushi) da ca. 1-2 cm.

Tagliate gli asparagi super sottili come fosse una tartare e siete pronti a impiattare!

Mettete 3 maki su ogni piatto, appoggiati sulla base. Aggiungete un po’ di maionese e infine un cucchiaino di tartare di asparago bianco.

Da mangiare in un sol boccone, eccovi un bello svuota frigo con 3 ingredienti che potete servire freddo o tiepido, come più vi aggrada 😉

omelette, maionese, asparagi bianchi di cantello

Restiamo in contatto?

Il modo più semplice per non perderti neanche una ricetta, un corso o un’offerta speciale è quella di iscriverti al mio canale Telegram. Ricevi un update a settimana (non di più) e, a volte, anche delle offerte dedicate solo agli iscritti al mio canale!

Andrea
Seguimi
Il mio voto alla ricetta
recipe image
Ricetta
Maki primaverile omelette & asparagi di Cantello
Autore
Data di Pubblicazione
Tempo di Preparazione
Tempo di Cottura
Tempo Totale
Voto Medio dei Lettori
51star1star1star1star1star Based on 5 Review(s)